Windows 10: password smarrita? Le 5 soluzioni migliori per ogni evenienza (parte 2)

Qualsiasi sia il motivo per cui una password di Windows non è più disponibile, che sia per dimenticanza, per stress o semplicemente perché non la si usa da molto tempo, una cosa è certa: il PC non è più utilizzabile. Con questi consigli lo farete tornare operativo.

Soluzione 3: password dell’account utente locale persa

Se non si tratta della password dell’account amministratore, questo non è un problema. Se avete accesso all’account amministratore, potete modificare la password di altri utenti anche se non la conoscete. In Windows 10 la procedura è la seguente:

  1. Avete effettuato l’accesso a Windows 10 come amministratore. Nella casella di ricerca di Windows in basso a sinistra, digitate “Pannello di controllo” e premete Invio. Quindi fate clic su Account utente, poi di nuovo su Account utente e infine su Gestisci un altro account. Fate clic sull’account di cui desiderate modificare la password.
  2. Fate clic su Modifica la password. Nella nuova finestra, digitate due volte una nuova password nei campi corrispondenti e inserite un suggerimento per la password. Dopo aver fatto clic su Cambia password, la nuova password è valida e l’utente può utilizzarla per effettuare l’accesso.

Soluzione 4: reimpostare la password dell’account amministratore con un trucco segreto

Se è stata persa la password dell’account amministratore, cioè dell’account principale, dovrete tirare fuori l’artiglieria pesante. Con un trucco da hacker riuscirete comunque ad aggirare anche questo ostacolo. Per metterlo in pratica avete bisogno di un DVD di installazione di Windows 10.

  1. Prendete il DVD di Windows 10 e inseritelo nell’unità DVD. Ora riavviate il PC con il disco inserito. Nota: per consentire l’avvio del computer dal DVD, potrebbe essere necessario modificare l’ordine di avvio nel BIOS/UEFI. Ecco come fare: poco dopo l’accensione, il PC visualizza sul monitor le informazioni sulla memoria, sulle unità e sul BIOS. Qui appare anche un messaggio del tipo Premere CANC per accedere al BIOS. Quindi, subito dopo l’accensione premete più volte il tasto “Canc” (o “F1” o “F2”: fate attenzione ai messaggi sullo schermo). Una volta caricato il menu del BIOS, accedete al menu Advanced BIOS Features o Boot Menu e cercate una voce del tipo Boot Sequence. Qui impostate DVD (o USB) come First Boot Device. Salvate le impostazioni con Save & Exit.
  2. Comparirà il messaggio Press any key to boot from CD/DVD. Premete rapidamente un tasto qualsiasi. Verrà visualizzato il logo di Windows 10. Pochi istanti dopo accederete al menu di installazione di Windows. Qui NON fate clic su Avanti. Premete invece contemporaneamente il tasto Maiusc e F10. In questo modo comparirà la riga di comando.
  3. Digitate i seguenti comandi nella riga di comando: move c:\windows\system32\utilman.exe d:\windows\system32\utilman.altcopy c:\windows\system32\cmd.exe d:\windows\system32\utilman.exe Spiegazione: in questo modo si sostituisce il file utilman.exe, che aiuta le persone disabili a lavorare con Windows 10, con la riga di comando cmd.exe. Ciò vi consentirà di attivare la riga di comando in un secondo momento nella finestra di accesso e di creare un altro account amministratore. Nota 1: l’esempio presuppone che Windows 10 si trovi nella partizione c:\. Se il comando non funziona, sostituite c:\ con d:\ o e:\.
  4. Chiudete sia la riga di comando che la finestra di configurazione di Windows. Il PC si riavvierà e tornerete alla finestra di login. Ora è il momento di “decodificare” la password. Per fare ciò, fate clic sul pulsante per l’assistenza nell’inserimento (ved. immagine).
  5. In questo modo si apre la riga di comando grazie alle manipolazioni effettuate al passaggio 3. Questa volta inserite i seguenti comandi: net user NOME UTENTE PASSWORD /addnet localgroup administrators NOME UTENTE /add. Importante: nome utente e password sono dei segnaposto. Ad esempio io scriverei qualcosa del genere: net user Nils2 0106$Windows /add. Quando scegliete una password, assicuratevi che contenga almeno 8 caratteri, lettere maiuscole e minuscole e caratteri speciali.
  6. Chiudete la riga di comando. Se il nuovo account utente non è immediatamente disponibile, riavviate il computer. Selezionate l’account appena creato ed effettuate l’accesso utilizzando la password scelta al punto 4.
  7. Ora modificate la password del vostro “vecchio” account amministratore: per farlo premete contemporaneamente Windows + R. Nella finestra di esecuzione, digitate il comando userpasswords2 . Dopo un clic su OK si apre la gestione dell’account utente. Selezionate il vostro “vecchio” account amministratore e fate clic su Reimposta la password. Digitate la nuova password due volte, fate clic su OK e avrete risolto il problema. Suggerimento extra: il metodo funziona in parte anche se l’account amministratore non è un account locale, ma un account Microsoft. In tal caso non è possibile modificare la password, ma potete accedere ai dati memorizzati sul computer e salvarli su un disco rigido esterno.

Nella terza parte della serie imparerete a creare un supporto dati con password per le emergenze future.

Questo articolo è disponibile anche in: IngleseTedescoFrancese