Fast developing uses for Artificial Intelligence you might not have thought of - Künstliche Intelligenz, Intelligence artificielle, Intelligenza artificiale

Utilizzi dell’intelligenza artificiale in rapida evoluzione a cui forse non avete pensato

L’intelligenza artificiale (meglio conosciuta come IA) e l’apprendimento automatico sono termini di moda in questo periodo, ma pochi in realtà concordano sul loro vero significato. L’IA viene discussa da Elon Musk, menzionata nei film e messa in relazione a sempre più prodotti per uso personale, per il business e governativi.

Cos’è l’intelligenza artificiale

L’intelligenza artificiale è quando un computer usa algoritmi avanzati per imitare le tradizionali capacità umane, come risolvere problemi e imparare dalle proprie esperienze. L’apprendimento automatico, un elemento importante nell’IA, è quando i computer raccolgono una grande quantità di dati, da cui imparano, e prendono decisioni senza essere stati espressamente programmati per fare ciò.

L’IA permette già ad assistenti personali come Alexa e Cortana di ascoltare le vostre richieste e, in base alle vostre preferenze e a quelle con gusti simili, creare una playlist delle vostre canzoni preferite Questi assistenti personali possono anche pianificare la vostra prossima vacanza e ordinare i biglietti, il tutto rispettando i vostri limiti di budget. Parlando dei lati negativi, alcuni esperti temono che l’IA possa essere utilizzata per creare armi militari autonome, pronte a sparare senza che la mano dell’uomo tocchi direttamente il grilletto. Ma tra le questioni mondane e le minacce ci sono molti modi in cui gli sviluppatori stanno usando l’IA a vantaggio delle persone, e di seguito ve ne mostriamo alcuni.

Un aiuto per organizzare meglio la vostra vita

Nella vita ci troviamo di fronte a molte scelte, che riguardano gli orari, le persone e il denaro. Sempre più applicazioni sostengono di utilizzare l’IA per aiutarvi a prendere le decisioni più vantaggiose in questi campi. In poche parole, queste app prendono le nostre liste statiche di impegni e desideri, analizzano le nostre decisioni/azioni reali e poi utilizzano l’IA per aiutarci a pianificare al meglio i prossimi eventi. Queste applicazioni possono gestire le vostre spese personali con MyKAI e tenere sotto controllo le attività quotidiane con Lifetracker e gli appuntamenti con Trevor AI. Nell’elenco non sono incluse eventuali opzioni di Facebook o Google ancora in fase di preparazione.

Fate amicizia con un robot

Sophia, l’ultimo robot di Hanson Robotics, ha ricevuto molte attenzioni ultimamente. Il suo aspetto è sorprendente: un viso alla Audrey Hepburn che si muove mostrando varie emozioni. Eccetto per la parte superiore del cranio, trasparente e piena di componenti elettronici, sembra davvero umana in quanto all’apparenza e alle espressioni di base. Questa quasi umanità è il risultato della convinzione di Hanson Robotic che un robot che sembra e agisce come un essere umano possa conquistare più facilmente la fiducia delle persone. E come ha detto la stessa Sophia durante una conferenza: “se sei gentile con me, io lo sarò con te”. Proprio così, Sophia vuole essere vostra amica.

Sorvegliare le spiagge con l’IA

Uno degli esempi più interessanti citati al recente WEB Summit da Brian Krzanich, amministratore delegato di Intel, è stato un drone controllato dall’IA che svolge attività di sorveglianza sulla spiaggia. In Australia le condizioni geografiche rappresentano una grande sfida per i guardiaspiaggia, che infatti hanno moltissime spiagge da sorvegliare. Attualmente usano i droni per cercare eventuali incidenti e lanciare rapidamente alle persone in pericolo un dispositivo di soccorso autogonfiabile. Aggiungendo la capacità di calcolo dell’IA, il progetto prevede che questi droni siano in grado di identificare e reagire autonomamente alle situazioni in corso, distinguendo tra individui a rischio di annegamento e razzie di squali, e vi rispondano rapidamente. La risposta può essere una dose di repellente per squali o un dispositivo autogonfiabile.

Un aiuto per gli ipovedenti

Seeing AI, una nuova app di Microsoft, è stata descritta come un “narratore su smartphone utilizzabile dovunque”. L’app combina lo smartphone, la fotocamera e l’altoparlante a un’intelligenza artificiale avanzata, per aprire le porte del mondo. Gli utenti possono scegliere un canale, come Face o Scene, per “vedere” il mondo. L’opzione Face, ad esempio, descrive le caratteristiche fisiche di una persona e rivela se ha un’espressione allegra o triste. Seeing AI compie un grande passo avanti in termini di capacità e mobilità, superando il tradizionale programma di lettura dello schermo su un computer desktop.

Per tenere i malintenzionati alla larga dalla vostra casa

Nel corso degli anni la quantità di malware, e i relativi dati, è aumentata vertiginosamente, tanto che gli analisti non sono più in grado di scoprire manualmente le minacce. Avira vanta oltre dieci anni di esperienza nel campo dell’innovazione e dell’applicazione dell’intelligenza artificiale e delle tecniche di apprendimento automatico per il rilevamento di malware. Questa analisi viene effettuata nel cloud e ciò consente ad Avira di esaminare minuziosamente una vasta gamma di minacce lontano dagli occhi indiscreti dei criminali informatici, il tutto senza rallentare i dispositivi degli utenti.

Con l’Internet delle cose e l’aumento dei dispositivi sempre connessi, Avira ha ampliato l’uso dell’IA e dell’apprendimento automatico alla protezione della casa intelligente. SafeThings, il più recente prodotto di sicurezza Avira, utilizza l’IA per determinare il comportamento normale e i modelli di utilizzo dei dati di ogni dispositivo intelligente presente in casa. Questo aiuta Avira a individuare le anomalie, segnalando quando il dispositivo è a rischio di essere hackerato o arruolato in un’armata botnet. Per l’utente finale, l’IA di SafeThings si mette in funzione automaticamente, fornendo così una sicurezza a mani libere.

L’IA ci dà una mano

L’IA e l’apprendimento automatico sono tecnologie complesse e in rapida evoluzione. Il loro impiego varia enormemente a seconda dell’azienda che le utilizza e della funzione a cui vengono destinate. Per il guardiaspiaggia di Intel è essenziale che l’IA sia completamente integrata nel dispositivo. Alcune aziende hanno inserito all’interno di un’app chatbot e sistemi di analisi delle attività per alimentare l’IA. Altre, come Seeing AI di Microsoft o Avira SafeThings, hanno archiviato i propri componenti di IA al sicuro nel cloud. Anche il dibattito sull’uso e l’abuso dell’IA non è destinato a scomparire. Ma, mentre l’intelligenza artificiale offensiva rappresenta una minaccia del futuro, l’impiego dell’IA a scopi utili nella vita quotidiana è già una realtà. E c’è ancora molto che ci aspetta. Rimanete sintonizzati per ulteriori dettagli.

Questo articolo è disponibile anche in: IngleseTedescoFrancese

Il principio su cui si basa Avira è quello di costruire le migliori tecnologie di sicurezza al mondo cosicché i clienti possano utilizzare Internet senza paura. Nel perseguimento di questa missione, Avira offre oggi una serie completa di applicazioni di sicurezza completamente gratuite per Windows, Mac, iOS e Android.