Un antivirus da solo è sufficiente per stare al sicuro: vero o falso?

La risposta breve è no, un software antivirus non è sufficiente per proteggere i vostri dati. Ma immagino che non sareste qui se lo sapeste già con certezza o se l’argomento non vi interessasse, quindi ecco un paio di cose da considerare.

La scomoda verità sulle app antivirus

Alcuni credono che utilizzare un sistema moderno come Windows 10 o MacOS li proteggerà da virus, spyware, furti di identità e altre brutte sorprese.

Altri invece pensano che investire in una buona app antivirus sia sufficiente per garantirsi un grado di sicurezza maggiore. Si sbagliano tutti. Ecco perché:

  • I dati personali vengono venduti;
  • Si verificano furti di identità;
  • Le password vengono violate;
  • I software vi spiano e possono rallentare il vostro sistema.

Ci sono quasi 3 milioni di applicazioni per dispositivi mobili Android in uso, di cui il 17% di bassa qualità, e oltre 2,5 milioni di applicazioni per dispositivi mobili iOS tra cui scegliere. Ciò equivale a oltre 5 milioni di modi in cui gli hacker possono entrare nel vostro telefono. A questi effetti delle applicazioni web aggiungete i dispositivi connessi alimentati dall’Internet delle cose (IoT) che raccolgono informazioni personali.

Un software antivirus ha di per sé i suoi limiti

Virus, trojan, worm e altri infestano il web. Ma stare al sicuro non significa solo stare alla larga da un software dannoso: bisogna anche proteggere i dati personali, i software, la navigazione, le ricerche e persino la rete domestica. Per questo è necessario fare uno sforzo in più e installare una protezione a più livelli.

Alcuni potrebbero affermare che è sufficiente utilizzare un sistema operativo moderno come Windows 10 o un dispositivo Mac, che dispone di un antivirus integrato. Tuttavia, un antivirus da solo non è più una garanzia di sicurezza sufficiente, anche con un Mac. È ora di dare una bella occhiata alla sicurezza dei Mac e di fare finalmente sul serio – e non siamo gli unici a sostenerlo.

Secondo la relazione “State of Malware Report” del 2020 di Malwarebytes, per la prima volta in assoluto i Mac hanno superato i PC Windows per numero di minacce rilevate per endpoint. Nel frattempo, i comportamenti dannosi diretti dei file Mac aumentano di anno in anno, adottando tecniche più ingannevoli per eludere l’occhio piuttosto severo di Apple.

Detto questo, consigliamo di installare un software di sicurezza che offra un livello di protezione aggiuntivo contro le minacce informatiche, soprattutto perché ci sono molte alternative di antivirus gratuiti per Mac o Windows tra cui scegliere. Spetta a voi decidere se volete utilizzare un software antivirus gratuito o una versione premium a pagamento che offre funzionalità aggiuntive. Basta che non lasciate i vostri dati al caso: le probabilità sono che qualcuno prima o poi ne approfitti.

via GIPHY

Per riassumere: un software antivirus di base ha funzionalità piuttosto limitate. Il nostro consiglio è di scegliere un prodotto che fornisca la protezione completa di cui avete bisogno nel mondo online di oggi. Infatti, questo è uno dei motivi per cui abbiamo creato Avira Free Security Suite, disponibile per Windows e Mac.

Offriamo un software antivirus che va “oltre il rilevamento di virus per fornire la migliore protezione possibile della nostra identità digitale”. Oltre a scansionare la vostra rete alla ricerca di vulnerabilità e ad aiutarvi a risolverle, vi offre protezione in tempo reale, mantiene aggiornati i software e driver, garantisce una navigazione web protetta e trova offerte sicure e convenienti quando fate acquisti.

Questo articolo è disponibile anche in: FranceseSpagnoloPortoghese, Brasile

Content Manager
Former journalist. Storyteller at heart.