Si torna a scuola: come scegliere il portatile più adatto

Anche quest’anno per i ragazzi è arrivato il momento di tornare a scuola. Ormai i quaderni di carta lasciano sempre più spazio ai notebook e al mondo digitale. Per aiutarti a scegliere tra i numerosi modelli presenti sul mercato, abbiamo stilato un elenco dei più importanti componenti e delle principali funzionalità dei computer portatili e creato una breve guida dedicata in particolare agli studenti.

Innanzi tutto devi aver ben chiari i tuoi obiettivi: vuoi un portatile con uno schermo grande? Ti serve un pc con una grande autonomia? O cerchi semplicemente un dispositivo che ti permetta di navigare, guardare film in streaming e magari anche di svagarti con un po’ di gaming? Lo porterai spesso in viaggio con te?

In questo articolo ti illustriamo le principali funzionalità dei portatili per aiutarti a scegliere quello più adatto alle tue esigenze compatibilmente con il tuo budget.

Scuola e mobilità: come scegliere il pc portatile più adatto

Se sei spesso fuori casa, ti conviene scegliere un portatile leggero e compatto. Se sei uno studente probabilmente dovrai portare il pc a lezione o ti accadrà di dover studiare o preparare una ricerca al parco o in un bar. Perciò il tuo portatile dovrà essere leggero.

Tuttavia prima o poi anche la mobilità del portatile raggiunge i suoi limiti: non si può lavorare all’infinito senza una presa elettrica. Una lunga durata della batteria è sicuramente un aspetto fondamentale nella scelta di un portatile per studenti.

In generale la durata media della batteria di un portatile con una singola ricarica varia dalle 2-3 alle 7-8 (o più) ore. Ma se sei sempre fuori casa, potresti aver bisogno di un’autonomia maggiore. Quindi assicurati che il tuo portatile supporti batterie a ricarica rapida, così potrai guadagnare qualche ora in più di lavoro con soli 15 minuti di ricarica.

I migliori portatili del 2020: laptop convenienti per il gioco e il lavoro

Se per te è fondamentale l’autonomia del portatile e non hai limiti di budget, ti consigliamo di scegliere un MacBook Air. Il tuo sarà un investimento a lungo termine, poiché la batteria funziona come nuova anche per 5 o 6 anni. Con un’autonomia della batteria che arriva fino a 12 ore e un peso inferiore a un chilo, il MacBook Air è un’ottima soluzione per chi ha esigenze di mobilità.

Potenza e prestazioni: guida al miglior portatile per la scuola

Una delle funzionalità più importanti per chi opera nel settore informatico, ad esempio nel montaggio di video o nel gaming, è senza dubbio la potenza. Ma se non devi svolgere queste attività a livello professionale, puoi anche scendere a compromessi.

Vediamo un po’ più da vicino i tipi di processore più potenti per trovare quelli più adatti alle tue esigenze.

Il processore è il cervello del computer, il componente in cui si generano la maggior parte dei “pensieri”. Un’unità centrale di elaborazione (CPU) più veloce ti permette di elaborare fogli di calcolo, navigare sul web, fare gaming o modificare le foto in modo più rapido.

Non vogliamo entrare troppo nel dettaglio di tutti i diversi tipi di CPU e delle loro funzionalità, bensì evidenziare gli aspetti più importanti di cui devi essere al corrente.

Se stai cercando un portatile per la produttività di tutti i giorni e magari con una marcia in più per il gaming, il montaggio di video e l’elaborazione delle foto, ti consigliamo di sceglierne uno con un processore Intel Core i7, Intel Core i5 o AMD Ryzen. Questi sono computer portatili potenti con un’autonomia da 5 a 17 ore.

Processori Core i3, i5, e i7. Quali differenze?

Come indicano i numeri, il Core i3 è il più lento, l’i5 si colloca a metà strada e l’i7 è il più veloce. Di norma il modello i5 è più che sufficiente per un normale uso quotidiano che non richiede l’elaborazione di grafiche impegnative, progetti ingegneristici e scientifici o gaming. Diversamente dal modello i3, sia l’i5 che l’i7 supportano la tecnologia Turbo Boost che permette di aumentare la velocità di clock a seconda dell’attività da svolgere.

Nella denominazione troverai anche una combinazione di un numero a due o tre cifre e un’unica lettera (probabilmente U, Y, H, G), ognuna delle quali adatta a una specifica attività. Noi consigliamo le serie di processori G e U. La serie G è caratterizzata da una grafica migliore ed è quindi particolarmente indicata per la normale produttività, l’elaborazione e il ritocco di foto e il gaming leggero. Tuttavia questa serie non è ideale se è richiesta una lunga durata della batteria e per il gaming pesante. Se stai cercando un portatile “convenzionale” con buone prestazioni e una durata della batteria soddisfacente, allora la serie Intel U è ciò che fa al caso tuo. Questa CPU è la scelta giusta in termini di produttività, creazione di contenuti e durata della batteria.

Ricordati che il processore non può essere sostituito e scegli di fare un investimento intelligente a lungo termine, a meno che tu non sia disposto a cambiare di nuovo il portatile dopo un breve periodo di tempo.

Devi inoltre sapere che la potenza di un portatile porta con sé anche un paio di chili in più e accorcia i tempi della batteria di un’ora o un’ora e mezza riducendo quindi i vantaggi di autonomia e mobilità. Ma anche un portatile di scarsa potenza con una grande autonomia della batteria non serve a molto.

Università e memoria del portatile: quanti GB e quali prestazioni?

Le prestazioni di un portatile dipendono anche dalla RAM (Random Access Memory). Questa è la memoria principale del computer, quindi più grande è meglio è. Per fortuna anche i notebook meno costosi sono dotati di 4 GB di RAM che sono sufficienti per un utilizzo di base. Per il gaming leggero consigliamo almeno 8 GB, per lavori professionali e un gaming più esigente almeno 16 GB. Spesso è possibile effettuare un upgrade, assicurati che il tuo pc offra questa possibilità.

Risoluzione e protezione schermo: il portatile perfetto per scuola e università

Monitor. HD, HD+, full HD, ultra HD, 3K, e 4K: probabilmente sei già incappato in questi termini, ma che cosa significano esattamente e come scegliere il monitor più adatto alle tue esigenze?

Questi sono i parametri riferiti alla risoluzione dello schermo, al numero di pixel visualizzati in orizzontale e verticale sullo schermo che riproducono l’immagine sul monitor. Un numero di pixel superiore corrisponde a immagini più nitide e a testi con una riproduzione più realistica dei contenuti visivi.

La maggior parte dei portatili e monitor oggi in commercio sono dotati di schermi HD o più probabilmente FHD. I portatili tradizionali, i dispositivi 2 in 1, i tablet e i portatili da gaming hanno una risoluzione di 1920×1080p; la migliore per un computer portatile. Le TV hanno solitamente risoluzioni superiori, ma questa è un’altra storia.

Schermo antiriflesso/opaco o schermo riflettente/lucido: quale scegliere?

Parliamo un attimo della “protezione” del display, nello specifico dell’LCD. Una tecnologia a schermo piatto con una vasta gamma di applicazioni tra cui televisori e monitor per computer. Esistono due tipi di display a cristalli liquidi: con schermo antiriflesso/opaco e con schermo riflettente/lucido.

Questa è una scelta e una preferenza personale che dipende anche dal tipo di lavoro che devi svolgere con il portatile e da dove lo utilizzerai nella maggior parte dei casi.

Gli schermi opachi non riflettono la luce o l’immagine dell’utente, la precisione dei colori è discreta e gli angoli di visione sono migliori rispetto agli schermi lucidi. Una critica riguarda la precisione di colore inferiore rispetto agli schermi normali o lucidi, specialmente se utilizzati in ambienti bui.

Gli schermi lucidi offrono invece una visualizzazione un poco più nitida. Hanno un display brillante e lucido, senza essere abbagliati dalle luci. Lo schermo lucido di un portatile può essere più chiaro e caratterizzato da colori più vividi, ma riflette gli oggetti dietro a te, come una finestra.

Come risparmiare quando c’è urgenza di un computer nuovo

Speriamo che queste informazioni ti siano state utili. Non da ultimo, ricordati di installare un valido software di sicurezza per proteggere il tuo nuovo dispositivo dalle cyber-minacce. Avira Free Security ti permette di navigare online in tutta tranquillità e integra una serie di funzionalità di sicurezza, privacy e prestazioni in un’unica soluzione completa e facile da usare. Inoltre è una soluzione completamente gratuita e quindi perfetta per i pc portatili degli studenti.

Questo articolo è disponibile anche in: FranceseSpagnoloPortoghese, Brasile

Content Manager
Former journalist. Storyteller at heart.