Skip to Main Content

Rooting: Vuoi ottenere accesso completo al tuo dispositivo ad ogni costo? 

Quando acquisti un nuovo smartphone, tablet o computer è probabile che sia già dotato di una serie di app e programmi preinstallati. Vedendoli, avrai probabilmente pensato a come poterne bloccare l’esecuzione senza rimuoverli completamente dal dispositivo. 

Il primo ostacolo da affrontare è quello di non avere i diritti necessari, noti come privilegi di amministratore, per effettuare il rooting del dispositivo e ottenere il controllo di superutente sul sistema operativo.  

Continua a leggere per scoprire cos’è il rooting, cosa può fare e come può influire sulla sicurezza dei dispositivi. 

Cos’è il rooting? 

Il termine “rooting” deriva dai vecchi tempi di Unix, quando l’utente aveva accesso all’account di amministratore, originariamente chiamato “account root”, sui sistemi operativi Unix o simili.  

Il termine “rooting” oggi si riferisce principalmente agli utenti che ottengono i privilegi di amministratore su smartphone e tablet Android. Con il sistema operativo iOS di Apple, questo processo si chiama “jailbreak”. 

Sulla maggior parte degli smartphone e dei tablet con i sistemi operativi per dispositivi mobili, i produttori hanno bloccato l’accesso all’account root. Ciò significa che non è possibile eseguire una serie di operazioni, come l’eliminazione delle app preinstallate.  

Perché gli utenti effettuano il rooting dei propri dispositivi? 

Ci sono alcuni vantaggi che spiegano perché gli utenti effettuano il rooting dei loro smartphone e tablet. Tra questi vi è l’eliminazione delle app preinstallate, come abbiamo detto all’inizio. 

A volte gli utenti cercano anche di ottimizzare i propri dispositivi effettuando il rooting, anche se esistono modi molto più semplici. 

Soluzioni di sicurezza come possibile alternativa al rooting dei dispositivi Android 

Se vuoi migliorare le prestazioni del tuo smartphone Android e godere della comodità di ulteriori strumenti che includono funzionalità di sicurezza, ti consigliamo di installare soluzioni di sicurezza collaudate per Android, come Avira Antivirus Security per Android.  

Oltre a un potente scanner antivirus, questa suite di sicurezza include un optimizer per ottimizzare lo spazio di archiviazione e la RAM del dispositivo. Avira Antivirus Security offre anche una rete privata virtuale (VPN) per migliorare la privacy online, soprattutto quando navighi su Internet utilizzando gli hotspot delle reti Wi-Fi pubbliche. 

Avira Antivirus Security per Android
Ottimizza il tuo smartphone o tablet Android con Avira Android Security.

Alternative al jailbreak dell’iPhone o dell’iPad 

Utilizzi sempre e solo dispositivi Apple? Dai un’occhiata al nostro blog su come avere di nuovo un iPhone scattante per trovare moltissimi suggerimenti utili su come ottimizzare il tuo iPhone o iPad.  

Anche per i dispositivi Apple consigliamo di installare una soluzione di sicurezza collaudata per iPhone e iPad come Avira Mobile Security per iOS.   

Avira Mobile Security per iOS
Ottimizza il tuo iPhone o iPad con Avira Mobile Security per iOS.

Il rooting è legale? 

Il rooting o il jailbreak dello smartphone o del tablet funziona generalmente bene, a meno che non violi le leggi sul copyright. Tuttavia, è bene tenere presente che i produttori non hanno l’obbligo di onorare la garanzia del dispositivo se effettui il rooting.  

Ciò significa che anche se il rooting rimuove le app indesiderate, tutte le richieste di garanzia sono nulle, anche se il difetto non è legato al rooting del dispositivo. Quindi, se hai effettuato il rooting del tuo dispositivo e la fotocamera si blocca, non avrai altra scelta se non quella di pagare il servizio di riparazione, che non sarà economico. 

Vantaggi dell’accesso root  

Qualche anno fa, il rooting dei dispositivi Android era ritenuto indispensabile da molti, ma oggi non è più necessario farlo perché il sistema operativo Android è diventato molto avanzato ed è possibile personalizzare molte autorizzazioni delle app con un alto livello di dettaglio per soddisfare le tue esigenze. Inoltre, dato che siamo esposti a un numero sempre maggiore di minacce online, il rooting non fa che aumentare le probabilità di un attacco informatico.  

Gli esperti informatici vedono comunque alcuni vantaggi: 

  • Le app preinstallate sono vere e proprie divoratrici di memoria, soprattutto sugli smartphone più economici e, come abbiamo già detto, spesso è necessario l’accesso root per rimuoverle completamente. 
  • I dispositivi su cui è stato effettuato il rooting possono essere aggiornati con impostazioni aggiuntive. Ad esempio, puoi installare un equalizzatore per ottimizzare l’audio del dispositivo e il volume massimo delle cuffie oppure attivare il tethering per utilizzare lo smartphone come modem wireless per il portatile.  
  • Su un dispositivo su cui è stato effettuato il rooting puoi utilizzare un’app come UI Tuner per personalizzare completamente l’interfaccia utente, i controlli e i font.  
  • Le prestazioni della batteria possono talvolta migliorare dopo il rooting perché è possibile limitare alcune attività in background delle app.  

Svantaggi e rischi per la sicurezza dell’accesso root 

Diciamolo subito: dovresti effettuare il rooting del tuo smartphone o tablet solo se hai competenze informatiche sufficienti. Questo perché anche le app che promettono un rooting super facile con un solo clic possono potenzialmente rendere il tuo dispositivo adatto solo al riciclaggio.  

Ci sono anche altri svantaggi che dovresti considerare prima di pensare al rooting del tuo dispositivo perché potresti perdere più di quanto pensi: 

  • Alcune app non funzionano sui dispositivi su cui è stato effettuato il rooting. Fra queste ci potrebbe essere la tua app di online banking che non funzionerà su un dispositivo su cui è stato effettuato il rooting per motivi (legittimi) di sicurezza. Anche il provider di streaming Netflix nega l’accesso tramite uno smartphone o tablet su cui è stato effettuato il rooting: non è nemmeno possibile scaricare l’app. 
  • Molti produttori rifiutano la richiesta di garanzia se hai effettuato il rooting dello smartphone, anche se il rooting non è correlato al difetto.  
  • Gli aggiornamenti essenziali del sistema operativo possono causare gravi problemi a un dispositivo su cui è stato effettuato il rooting. 
  • La qualità delle immagini della fotocamera può peggiorare notevolmente in seguito al rooting. Questo accade perché alcuni produttori disattivano le funzionalità di ottimizzazione delle immagini, spesso brevettate, se scatti foto o realizzi video con uno smartphone su cui è stato effettuato il rooting.  
  • Il rooting aumenta le opportunità di attacchi malware. I malware possono integrarsi nel sistema e rallentare in modo significativo lo smartphone o il tablet, riducendo la durata della batteria e limitando fortemente la privacy online. 

Per concludere, ti consigliamo di installare una soluzione di sicurezza avanzata come Avira Antivirus Security per Android o Avira Mobile Security per iOS. Queste soluzioni, infatti, migliorano la protezione dei dispositivi contro le minacce informatiche e ne ottimizzano le prestazioni in modo tale da rendere superfluo il rooting.  

Questo articolo è disponibile anche in: IngleseTedescoFrancese

Il principio su cui si basa Avira è quello di costruire le migliori tecnologie di sicurezza al mondo cosicché i clienti possano utilizzare Internet senza paura. Nel perseguimento di questa missione, Avira offre oggi una serie completa di applicazioni di sicurezza completamente gratuite per Windows, Mac, iOS e Android.