Man typing strong password

Pronti ad applicare il metodo Marie Kondo alle vostre password? (È per il vostro bene)

Nessuno si diverte a creare e ricordare le password, e c’è una ragione: idearne e memorizzarne di sicure è proprio una fatica. Questo è uno dei motivi per cui la gente sceglie la strada facile e ne riutilizza una semplice su più account.

Ecco perché è giunto il momento di smettere di considerare la gestione delle password come un problema di sicurezza e iniziare a vederla come una fonte di gioia.

Lo dicono i numeri: fatene un momento piacevole

Da un recente sondaggio è emerso che le persone cercano davvero un approccio in stile Marie Kondo che gli faccia vivere la sensazione liberatoria che offre un password manager e superare la paura di smarrire una password.

Da un’indagine online su 2.519 utenti di Avira Password Manager è risultato che i due motivi principali per cui dotarsi di un password manager sono la praticità e la velocità (senza dimenticare le password stesse, al 47%, e la possibilità di eseguire il login in modo più facile e rapido, al 48%). Questi due aspetti sono stati ritenuti più importanti dei motivi di sicurezza tradizionali (password il più possibile sicure al 45% e protezione contro gli hacker al 44%). Inoltre, un gruppo significativo di intervistati cercava anche la comodità di avere le password a disposizione sempre e ovunque, su qualsiasi dispositivo (38%).

“I dati mostrano che dobbiamo sottolineare il modo in cui un password manager facilita la vita”, ha dichiarato Tim Gaiser, responsabile del progetto Avira Identity Management. “È molto meglio lanciare un messaggio positivo come la libertà, piuttosto che puntare sulla paura, sull’incertezza e sul terrore.”

La vita è più piacevole con un password manager

L’approccio Marie Kondo si basa sull’eliminazione di cose e beni che non portano gioia nella vita: proprio come le password, per quanto rimangano elementi essenziali. Per risparmiarci tempo e preoccupazioni a favore di compiti più piacevoli, possiamo affidare a un password manager questa attività noiosa che ha molte ripercussioni sulla sicurezza.

Ecco 5 consigli di stile su come utilizzare un gestore di password per portare gioia e ordine nella vostra vita online:

  1. Abbiate rispetto per le vostre password: considerato il grado di protezione che forniscono, le password sono incredibilmente sottovalutate. Ne abbiamo bisogno, e abbiamo bisogno che siano complesse. Un gestore di password vi aiuta a crearne di sicure e vi ricorda quando, magari involontariamente, ne è stata riciclata una.
  2. Conservatele con ordine: molte persone conservano password ovunque, sulla scrivania, sulla bacheca e sparse su vari dispositivi. Un password manager vi consente di organizzare in modo ordinato le password e le note private.
  3. Tenetele tutte a portata di mano: un buon gestore di password vi accompagna sempre, sincronizzando le password su tutti i dispositivi che utilizzate. In questo modo non dovrete più reinserirle quando cambiate dispositivo.
  4. Rimediate (in fretta) ai pasticci degli altri: se qualcun altro perde i vostri dati a causa di un hackeraggio o di una violazione, Avira Password Manager Pro vi avviserà tramite email. Ancora meglio, vi aiuterà a cambiare rapidamente le password interessate, così sarete meno esposti agli errori altrui.

State al sicuro (ovviamente): esatto, un password manager dovrebbe mantenere le chiavi d’accesso al sicuro sui dispositivi e nel cloud grazie alla crittografia di livello militare. Per un livello di sicurezza ancora maggiore, solo voi dovreste conoscere la vostra master password. Dopotutto, la vera sicurezza delle password dovrebbe essere solo nelle vostre mani.

Questo articolo è disponibile anche in: IngleseTedesco

As a PR Consultant and journalist, Frink has covered IT security issues for a number of security software firms, as well as provided reviews and insight on the beer and automotive industries (but usually not at the same time). Otherwise, he’s known for making a great bowl of popcorn and extraordinary messes in a kitchen.