La pandemia da coronavirus ha spostato online la vita di milioni di persone in tutto il mondo e ora, lavorando da casa e restando in contatto con i propri cari, la sicurezza informatica è molto più a rischio che in ambienti di lavoro protetti. Questa crescente dipendenza digitale ha aumentato la vulnerabilità agli attacchi informatici,