nintendo switch

Nintendo Switch: impressioni

È uscita Switch, la nuova console di Nintendo.  Dato che in Avira ci sono parecchi giocatori appassionati e alcuni sono stati così pazzi da correre immediatamente ad acquistare la nuova console, abbiamo pensato di condividere il nostro entusiasmo e di raccontare brevemente le nostre impressioni, dopo aver aperto la confezione e provato Switch per la prima volta. Per recensioni più approfondite, dai uno sguardo a Kotaku o Polygon che hanno ricevuto Nintendo Switch in anteprima.

Che cos’è Nintendo Switch?

Per chi non ne avesse ancora sentito parlare, Switch è la nuovissima console casalinga di Nintendo (l’ultima era la Wii U) caratterizzata da una grande novità: ti segue ovunque tu vada. Proprio così: è dotata di una base per divertirsi in casa e di una console con due controller “Joy-Con” staccabili per giocare anche fuori dalle mura domestiche, come ad esempio in treno o durante una noiosa riunione (stiamo scherzando, non giocare con la Switch durante le riunioni!) oppure in aereo. Il passaggio dalla portatile alla modalità TV dovrebbe essere semplicissimo.

Le nostre prime impressioni

Iniziamo. Tenendo in mano la confezione, la prima impressione è che Switch sia molto più piccola e leggera di quanto ci si aspetti, soprattutto se paragonata ad altre console come PlayStation 4 o Xbox One.  Questo è un aspetto positivo se si considera che la console è pensata per essere portata anche in treno o in aereo, perché, diciamocelo, chi vorrebbe portarsi dietro un dispositivo portatile pesante?

Una volta aperta la confezione, il contenuto è ancora più piccolo del previsto. La console da 6 pollici sembra perdersi all’interno della scatola e anche i Joy-Con sono più piccoli del previsto.

 

Oltre alla console e ai controller, la confezione contiene (naturalmente) tutti i cavi necessari, la base per Switch e i laccetti per trasformare i Joy-Con in un joypad.

I Joy-Con: strumenti dai mille usi

A proposito di Joy-Con, questi controller sono così versatili da fare quasi paura! Puoi usarli insieme sui due lati della console o come un “normale” joypad, oppure semplicemente come due minuscoli controller separati. Se pensi di usarli come controller separati, ti consigliamo di collegare i laccetti scorrevoli per poter utilizzare i pulsanti dorsali, più grandi e più facili da premere. Tuttavia, io non credo di volerli utilizzare in questo modo, perché sono davvero piccoli anche per mani di normali dimensioni come le mie.

 

 

La configurazione

La configurazione è semplice, per qualsiasi modalità di gioco. Per usare Switch in modalità portatile basta infilare i Joy-Con sulla console e accenderla.  Per utilizzarla in modalità TV, bisogna collegare la base alla TV con il cavo HDMI, inserire la console nella base per Switch e controllare che la batteria sia carica. Inoltre, è necessario accoppiare i controller, tutto qui. Un gioco da ragazzi, vero?

L’avvio

Cosa te ne fai di una nuova console, se non puoi dare almeno una rapida occhiata all’interfaccia utente e alla qualità di gioco? Ammettilo, anche tu sei curioso come noi! 😉 Lo schermo della console è molto nitido e il touchscreen estremamente sensibile. Tutti i componenti hanno funzionato bene al primo utilizzo, senza alcun intoppo. Il test è stato davvero soddisfacente.

Giochi disponibili

La disponibilità di giochi è uno degli aspetti deludenti: al momento del lancio i giochi disponibili non erano molti e anche Zelda, così tanto pubblicizzato e decantato in diverse recensioni, non è un’esclusiva di Nintendo Switch, ma piùttosto un gioco per Wii U.  Tuttavia, presto saranno disponibili altri giochi. A proposito, anche le game card sono di piccole dimensioni, il che non stupisce vista la console minuscola!

 

 

E… questo è tutto! Speriamo ti siano piaciute le nostre prime impressioni su Nintendo Switch. In Italia il prezzo è di 329,99 €. Scrivi un commento qui sotto, ci piacerebbe conoscere la tua opinione e sapere se acquisteresti Switch.

Questo articolo è disponibile anche in: IngleseTedescoFrancese

PR & Social Media Manager @ Avira |Gamer. Geek. Tech addict.