Insegnare ai ragazzi la sicurezza dei dispositivi mobili

Grazie all’invito della International School of Bucharest, Andrei Petrus, esperto di Avira  Mobile Security, ha parlato agli studenti dell’importanza di avvalersi di una protezione avanzata per tutti i dispositivi mobili. Curiosi di sapere cosa gli ha detto? Scoprite alcuni punti chiave di seguito!

Sicurezza e privacy in un mondo divorato da dispositivi mobili

Nel 2006, quando Andrei aveva la stessa età della maggior parte dei ragazzi del pubblico, in tutto il mondo venivano venduti qualcosa come 64 milioni di smartphone. Il che riguardava l’1% della popolazione mondiale. Solo 8 anni più tardi, nel 2014, oltre 1,3 miliardi di smartphone venivano venduti a livello mondiale, alzando il tasso di adozione globale di ben oltre il  20% della popolazione. La privacy dei dispositivi mobili diventa dunque un argomento di grande interesse per gli utenti di tutto il mondo.

Qual è quindi il rischio effettivo delle minacce ai dispositivi mobili? Molto più di quello che si possa pensare:

  • il dispositivo mobile stesso.
  • I file che sono stati archiviati nel telefono: foto, video, documenti, appunti e altro.
  • L’accesso alle applicazioni, poiché contengono informazioni personali (ad es. gli archivi delle conversazioni di Whatsapp, Facebook Messenger)
  • La geolocalizzazione del dispositivo che coincide con quella dell’utente
  • Il backup dei dati nel cloud
  • I dettagli dei contatti, inclusi i tuoi (numero di telefono, indirizzo email, indirizzo di casa ecc.)
  • Password e altri metodi di login
  • I tuoi soldi (Apple Pay, Google Wallet, Samsung Pay)
  • I record sulla salute (Apple Healthkit, Google Fit, Fitbit, Jawbone)

In poche parole, i dispositivi mobili che utilizziamo, telefono o tablet, costituiscono il fulcro delle nostre vite digitali. Anche se sfruttare la tecnologia mobile è essenziale al giorno d’oggi, dobbiamo stabilire un prezzo per la nostra privacy. Altrimenti rischiamo una distopia in cui l’aver perso o aver subito il furto del telefono, condividere con gli altri la galleria di foto e video, aprire la lista dei contatti rendendola disponibile in una directory pubblica oppure dare a uno sconosciuto le credenziali dei social media ci lascerà indifferenti.

Tutte queste preoccupazioni sulla sicurezza sono tuttavia collegate ad alcune minacce reali: virus, ransomware, connessioni WiFi non protette che portano alla perdita di dati non crittografati.

Fortunatamente c’è ancora la possibilità di evitare tutto questo. Ecco cosa consiglia l’esperto per ridurre facilmente il rischio di violazione della sicurezza dei dispositivi mobili:

  • Installa le app solo da fonti affidabili
  • Installa una soluzione di sicurezza sul tuo dispositivo
  • Usa una soluzione come AppLock per impostare livelli aggiuntivi di sicurezza
  • Mantieni le password sicure e riservate
  • Utilizza l’autenticazione a 2 fattori
  • Esegui con regolarità il backup dei dati
  • Usa la VPN per la connessione a Internet in presenza di WiFi non protette

Va da sé che una buona protezione antivirus aumenta la possibilità di evitare violazioni alla sicurezza sul tuo smartphone, sia iOS oAndroid. Anche i ragazzi lo sanno

 

Questo articolo è disponibile anche in: Inglese

PR & Social Media Manager @Avira.