I migliori film su hacking e cyber-sicurezza da guardare in quarantena

Durante questo isolamento dovuto al coronavirus, quante volte avrete pensato “Cos’altro potrei guardare in TV”? Sono rimasti ancora film, programmi TV e serie da vedere su Netflix, Amazon Prime, NOW TV o altre piattaforme di streaming? O li avete già guardati tutti? 

Per venirvi in aiuto, ecco la seconda parte di Film su hacking e sicurezza informatica basati su storie vere. L’ultima volta vi abbiamo consigliato alcuni documentari su Internet e sulla sicurezza informatica, per avvicinarvi agli argomenti di privacy, hacker, violazione dei dati e a molti altri ancora. Oggi vi mostriamo in che modo tutti questi termini e queste pratiche entrano a fare parte della nostra vita quotidiana.

Ecco a voi qualche altro film sull’hacking e sulla cyber-sicurezza. Alcuni sono basati su storie vere, mentre altri sono di fantasia, ma c’è sicuramente qualcosa da imparare da ognuno. 

1. You

La prima stagione di You è ambientata nella New York moderna. Joe Goldberg, il protagonista, è un serial killer ed ex gestore di una libreria. Joe inizia a sviluppare un’ossessione estrema, nociva e delirante per una ragazza, e porta il suo amore all’estremo grazie all’aiuto dei social media. You esplora i pericoli dello stalking e della cultura dei social media, sottolineando la mancanza di privacy digitale. Molto probabilmente questa serie vi farà venire voglia di cancellare per sempre i vostri account social o perlomeno vi porterà a pensarci due volte prima di condividere notizie personali.

Accetta i cookie di personalizzazione per guardare questo video.

2. Ashley Madison: Sex, Lies and Cyber Attacks

Questo documentario racconta una storia del 2015, quando la piattaforma di incontri online Ashley Madison (che si definiva come “il sito originale per le relazioni extraconiugali”) è stata violata e i dati di 27 milioni di utenti sono stati divulgati su Internet. Oltre al fatto che gli hacker hanno svelato email, nomi, indirizzi postali, fantasie sessuali e dettagli delle carte di credito degli utenti, la fuga di notizie ha fatto a pezzi intere famiglie e persino spinto alcune persone al suicidio. Il film rivela l’enorme portata della tecnologia impiegata: la stragrande maggioranza delle “donne” registrate sul web era in realtà robot.

Guardate il film completo qui:

Accetta i cookie di personalizzazione per guardare questo video.

3. Mr. Robot

Prima di tutto, sappiate che questo non è uno di quei film in cui l’attore dimena le dita sulla tastiera, dice qualcosa di incomprensibile sui firewall e poi afferma “Sono entrato!”. Mr. Robot è una serie realizzata con il supporto di consulenti tecnici, che si sono impegnati a fondo per presentare al pubblico un quadro accurato della sicurezza informatica e della privacy dei dati così come le conosciamo oggi. Per farla breve, la serie narra storia di Elliot, giovane programmatore di giorno e hacker vigilante di notte. Tutto si complica quando viene reclutato da un enigmatico anarchico per mandare in rovina l’azienda che lo stesso Elliot è pagato per proteggere.

Questo è un film da non perdere se volete saperne di più sulle effettive implicazioni della protezione dei dati e della sicurezza informatica, in una rappresentazione tecnicamente molto accurata della vita quotidiana di questa comunità.

Accetta i cookie di personalizzazione per guardare questo video.

4. The Circle

Negli ultimi anni si parla sempre più spesso di Big Brother, impianti di microchip e sorveglianza di massa. Questo film mostra come la trasparenza e la privacy possono essere portate a un livello completamente nuovo. Uscito nel 2017, The Circle vanta nel cast attori come Emma Watson (Harry Potter), Tom Hanks (Sully) e John Boyega (Star Wars: Il risveglio della Forza). Mae, interpretata da Watson, ottiene un lavoro nel settore IT dell’azienda di tecnologia e social media più grande e potente del mondo. Persuasa dal fondatore dell’azienda, accetta di partecipare a un esperimento che va oltre i limiti della privacy, dell’etica e, in ultima analisi, della sua libertà personale.

Accetta i cookie di personalizzazione per guardare questo video.

5. Disconnect

Internet ha un impatto sempre più significativo sulla vita di tutti noi. E non si tratta solo di furti di dati, ma anche di come può influire direttamente sulla vita privata delle persone. Uscito nel 2013, Disconnect presenta al pubblico tre storie diverse, eppure in qualche modo sovrapposte: una vittima di cyberbullismo, un avvocato che comunica costantemente attraverso il cellulare ma non riesce a trovare il tempo per relazionarsi con la sua famiglia e una coppia i cui segreti vengono divulgati online. Un aspetto interessante di questo film è che tutti i conflitti e le relazioni nascono da computer portatili, iPad e telefoni cellulari. Guardate Disconnect per scoprire il divario tra le interazioni online e quelle del mondo reale.

Accetta i cookie di personalizzazione per guardare questo video.

6. Nella rete del serial killer

In questo film del 2008, la bramosia di like e il bisogno di sensazionalismo e intrattenimento delle persone portano a conseguenze estreme. Una divisione dell’FBI che si occupa di criminalità informatica è a caccia di un killer tecnologico che pubblica video delle sue vittime su Internet. Il mondo assiste alle uccisioni in diretta streaming: più persone guardano il suo sito, più velocemente muore la vittima. Come si cattura un assassino che non è rintracciabile?

Accetta i cookie di personalizzazione per guardare questo video.

Alcuni di questi film si basano su eventi reali, altri su problemi veri che affrontiamo al giorno d’oggi. Certo, alcuni sono più verosimili di altri, ma se ci pensate bene decenni fa la gente non avrebbe creduto a molte delle cose che ora sono possibili grazie alla tecnologia odierna.

Se avete visto uno di questi film o secondo voi dovremmo citarne altri, fateci sapere cosa ne pensate nella sezione dei commenti.

Questo articolo è disponibile anche in: IngleseTedescoFranceseSpagnoloPortoghese, Brasile

Content Manager
Former journalist. Storyteller at heart.