I migliori componenti aggiuntivi di sicurezza per Opera

Non deve sempre essere Chrome. Al contrario, anche altri browser hanno i loro vantaggi. Opera, ad esempio, si distingue per le sue funzioni uniche, l’eccezionale velocità e la migliore sicurezza. Nella terza e ultima parte della serie, scoprirete di più su come utilizzare le estensioni del browser per proteggere ancora meglio Opera dagli attacchi.

Anche solo con le impostazioni predefinite, Opera è già più sicuro di qualsiasi altro browser. Tuttavia, installando alcune estensioni è possibile aumentare ulteriormente il livello di protezione. L’installazione delle estensioni di Opera è molto semplice, come dimostra l’esempio “Ghostery”.

  1. Cliccate sulla “O rossa” nell’angolo in alto a sinistra di Opera e poi nel menu su “Estensioni” e “Scarica nuove estensioni”.
  2. In questo modo accederete automaticamente alla directory delle estensioni di Opera. Nel campo di ricerca “Cerca add-on”, scrivete ad esempio “Ghostery”. Cliccate poi sul componente aggiuntivo desiderato nell’elenco dei risultati.
  3. Se volete installare l’estensione, cliccate sul pulsante verde “Aggiungi a Opera”. Pochi secondi dopo, l’estensione è pronta per l’uso senza dover riavviare il browser.

Suggerimento 1: Ghostery, il cacciatore di web bug

Ghostery blocca automaticamente i tracker e altri elementi del web che raccolgono dati. Allo stesso tempo, l’estensione aumenta anche la velocità di caricamento delle pagine Internet. Dopo l’installazione, nell’angolo in alto a destra compare l’icona di un fantasma, che visualizza in una lista Internet il numero di web bug rilevati. Se lo si desidera, con un clic l’estensione mostra il tipo e il nome dello spione di dati. Cliccando su “Al profilo completo del tracker”, Ghostery specifica anche quali dati il web bug trasmette e se li rende disponibili a terzi. Importante: Ghostery è anche associato all’industria della pubblicità. Per questo motivo, durante l’installazione NON si dovrebbe selezionare la casella “Condividi i miei dati di analisi e i miei dati Human Web…”. Se la casella viene invece selezionata, Ghostery raccoglierà i dati dei tracker individuati e li venderà in modo anonimo alle società pubblicitarie. L’impostazione può essere disattivata anche in un secondo momento dalle opzioni di Ghostery (cliccate sul simbolo del fantasma in alto a destra > tre punti), alla voce “Opt-in“.

Suggerimento 2: per andare sul sicuro, Https-Everywhere

Il nemico sta ascoltando: almeno dai tempi del caso Snowden, è ormai noto che la sorveglianza permanente in rete non è una fantasia dei teorici della cospirazione. “HTTPS Everywhere” aiuta a proteggersi dagli attacchi di spionaggio. Il componente aggiuntivo obbliga il browser a utilizzare connessioni crittografate invece di quelle non crittografate. Tuttavia è necessario che il rispettivo servizio Internet supporti anche il protocollo di trasmissione sicura “https”. Oltre a installare l’estensione, non c’è altro che dobbiate fare.

Suggerimento 3: gestire le password in modo sicuro

Memorizzare le password nel browser è certamente molto comodo, ma anche pericoloso. I pirati informatici possono leggere queste informazioni riservate tramite i malware, se i dati di login non sono sufficientemente protetti da tali attacchi. In Opera, ad esempio, è sufficiente cliccare sul simbolo dell’occhio nella sezione “Impostazioni” sotto “Riservatezza & Sicurezza” nell’area “Gestione password”. Qui i vostri dati di accesso sono protetti solo dalla vostra password Windows. Chi la conosce, può anche leggere facilmente le vostre credenziali di accesso.

Quindi, invece del browser, utilizzate un programma per la gestione sicura delle password, come Avira Password Manager, che ha già dimostrato la sua affidabilità in numerosi test. Se utilizzate il programma, dovrete ricordare una sola master password. In questo modo potrete gestire in modo semplice e sicuro le vostre password complicate. Lo strumento è disponibile sia come dashboard su web per Opera che come app.

Questo articolo è disponibile anche in: IngleseTedescoFrancese