Skip to Main Content

7 film e serie sui social media e i Big Data che dovresti guardare

Chi vorrebbe perdersi un’esplorazione del lato oscuro della tecnologia? Certo, potrebbe fare un po’ paura considerando che alcune delle situazioni ci sono estremamente familiari e potrebbero accadere anche a noi. Ma è probabile che questi film e queste serie ti faranno venire dubbi su cose che ormai sono diventate del tutto normali.

Se te la senti di scoprire come stanno veramente le cose in fatto di privacy, hackeraggi, violazioni dei dati e simili, ecco alcuni documentari consigliati riguardanti Internet e la sicurezza informatica. Per comprendere meglio in che modo tutti questi termini e queste pratiche influenzano la nostra vita quotidiana puoi guardare alcuni film basati su fatti reali o che si occupano di questioni attuali riguardanti la tecnologia.

Poi affronteremo in dettaglio i Big Data e per questo abbiamo compilato una lista di film di vario genere sui social media.

Film sui social media

1. The Social Network (2010)

Prima di approfondire l’argomento, dovremmo parlare del film che fa luce sulla nascita di Facebook. The Social Network è incentrato sul suo fondatore e CEO, Mark Zuckerberg, lo studente di Harvard e genio del computer che inizia a lavorare a una nuova idea che si trasformerà nel social network globale conosciuto come Facebook e in uno dei servizi online più influenti disponibili su computer. Definito come film biografico, The Social Network potrebbe non essere del tutto accurato, ma contiene una notevole quantità di fatti veri sull’ascesa di questa piattaforma social.

Molti di noi trascorrono del tempo su Facebook ogni giorno. Più precisamente, Facebook ha 2.797 milioni di utenti attivi, secondo Statista. Dovremmo assicurarci che l’accesso al nostro account Facebook sia sicuro. Ecco 5 suggerimenti per un account Facebook sicuro.

2. You (2018)

La primastagione di You è ambientata nella New York di oggi. Joe Goldberg, il personaggio principale, è un ex gestore di una libreria. Inizia a sviluppare un’ossessione eccessiva, tossica e delirante per una ragazza e porta il suo amore a livelli estremi con un grande aiuto da parte dei social. You esplora i pericoli dello stalking e della cultura dei social, mettendo in evidenza la mancanza di privacy digitale. È molto probabile che questa serie ti faccia cancellare per sempre i tuoi account sui social o perlomeno ti faccia pensare due volte prima di condividere notizie personali. Ci vuole ben poco per creare un profilo su un social network ma quando si tratta di rimuoverlo, beh, potrebbe essere tutt’altro che semplice. Qui puoi scoprire come eliminare il tuo profilo Facebook, Twitter.

Detto questo, abbiamo compilato anche una lista di consigli per incontri online sicuri allo scopo di aiutarti a usare le app di incontri in modo sicuro e privato ed evitare di essere vittima di catfishing.

3. The Social Dilemma (2020)

Non è stato facile ignorare lo scalpore provocato l’anno scorso da questo film. Anche se sei del ramo o pensi di sapere molto su come funzionano i social media, ci sono parti di questo film che ti spaventeranno ugualmente. Con interviste a persone che hanno inventato una serie di algoritmi, The Social Dilemma contrappone lo shock di ciò che accade dietro le quinte dei social media a informazioni su come migliorarli.

A proposito di privacy dei social media e di Facebook in particolare, se sospetti che il tuo account sia stato compromesso, ecco come controllare facilmente se il tuo account Facebook è stato violato, ma soprattutto, cosa fare se un account di social media è stato violato.

4. Black Mirror – Caduta libera (Episodio del 2016)

Le persone che presentiamo sui nostri account di social media non siamo veramente noi. Sono una versione piacevole e felice di noi stessi e riserviamo l’altro lato, quello triste o doloroso, per le interazioni reali con i nostri amici, familiari e partner. Ma cosa accadrebbe se una valutazione reale influenzasse la nostra reputazione? Questa è la realtà immaginate nell’episodio “Caduta libera” di Black Mirror. Dopo ogni interazione, i partecipanti valutano l’altra persona con un punteggio da 1 a 5. Le persone con un punteggio di 4 o superiore sono considerate popolari, mentre quelle con punteggio al di sotto di 4 sono guardate dall’alto in basso. L’eroina di questo episodio, Lacie, inizia con un punteggio di 4,2, un buon risultato, ma non abbastanza alto per ottenere uno sconto sull’appartamento di lusso che vuole acquistare. Così si dà da fare per portarlo a 4,5 in pochissimo tempo.

Cercare l’approvazione degli altri per aumentare rapidamente la fiducia in se stessi è una tendenza naturale, ma i social media l’hanno portata ad un altro livello. Come va a finire questa caccia a un punteggio favorevole? Lo puoi vedere con i tuoi occhi su Netflix. Un consiglio: smetti di condividere la password del tuo account Netflix perché il tuo profilo contiene molte informazioni personali importanti, oltre ai dati della tua carta di credito.

5. The Hater, 2020

È un grande film che potresti non aver mai sentito nominare, come me prima che iniziassi a lavorare su questa lista di film, ma che dovresti assolutamente vedere. Si tratta di un thriller dal ritmo serrato e di un dramma sull’uso dei social media per regolare conti personali. Non farti scoraggiare dal fatto che è un film polacco e che potresti dover leggere i sottotitoli.

Per farla breve, Tomasz Giezma è uno studente di giurisprudenza che viene espulso per plagio e rifiutato dalla famiglia della sua innamorata. Questa spirale negativa lo incoraggia ad usare i social media come strumento di manipolazione mentre lavora per un’agenzia specializzata in disinformazione. Racconta una bugia dopo l’altra e ogni falsità gli fa conquistare un pubblico sempre più ampio su Facebook e aumentare la sua influenza nel settore dei social media. Alla fine del film si potrebbe pensare che la storia non riguardi veramente i social media, ma tutti noi pensiamo che rivestano un ruolo estremamente rilevante nel mondo attuale della disinformazione. The Hater è un film dalla trama serrata che mostra come la mentalità da branco dei social media possa tradursi in violenza reale.

L’Internet che conosciamo oggi è stata plasmata dai bot. Vengono utilizzati bot malevoli per creare profili falsi sui social media e generare like e follower, ma diventano veramente pericolosi quando imitano il comportamento di utenti reali e partecipano attivamente alla discussione pubblica. Scopri di più sulle minacce e le sfide che pongono i bot e come individuarli sui social media.

6. The Great Hack – Privacy violata (2019)

Che lo si ami o lo si odi, il gigante dei social media continuerà a fare da protagonista. E purtroppo anche le preoccupazioni per la privacy dei suoi utenti. Detto questo, non possiamo trascurare lo scandalo Cambridge Analytica che ha imperato sui mezzi di comunicazione nel 2018. La società di gestione di dati è salita alla ribalta per aver accumulato le informazioni personali di milioni di utenti di Facebook senza il loro consenso. La sua attività riguardava la pubblicità a fini politici, e questo fatto ha sollevato molte domande sull’eticità dell’informativa sulla privacy di Facebook. Il film The Great Hack – Privacy violata cerca di scavare a fondo in questo scandalo riguardante i dati.

“I dati sono il bene più prezioso sulla Terra”, sostiene Brittany Kaiser, ex direttore dello sviluppo del business della società Cambridge, quindi dovremmo pensare bene a ciò che condividiamo online. Lo scandalo Cambridge Analytica ha aperto gli occhi di molti sui segreti della privacy di Facebook. Di conseguenza, sempre più utenti prendono attivamente misure per proteggere la propria privacy e i propri dati sui social media. Anche tu dovresti sapere le modalità con cui Facebook raccoglie i tuoi dati e i tre consigli per riprendere il controllo.

7. Unfriended (2014)

Come uno dei primi film horror sul cyberbullismo, questo film di successo ha analizzato la nostra mancanza di controllo su come gli altri ci vedono su Internet, immaginando una persecuzione come un virus letterale. Le minacce che accettiamo per il fatto stesso di essere online (video e foto poco lusinghieri, incitamenti insistenti a suicidarsi e così via) vengono trattate in modo giustamente sinistro. Unfriended si meraviglia del potere distruttivo che può avere un’informazione quando viene diffusa da molti. “Quello che hai fatto qui vivrà per sempre”, avverte l’entità malevola.

Se non sei ancora pronto a rompere con i social media, queste sono alcune impostazioni della privacy di Facebook che devi cambiare subito per proteggere i tuoi dati e continuare a godere di questa piattaforma.

Questo articolo è disponibile anche in: Francese

Content Manager
Former journalist. Storyteller at heart.