passwords, Passwörter, mots de passe, password

Le 25 password peggiori del 2016

Con tutte le violazioni di dati del 2016, ricordiamo i 32 milioni di password di Twitter passati al Lato Oscuro del web o quella volta in cui abbiamo scoperto che la password del sig. Zuckerberg era “dadada“, potresti pensare che gli utenti abbiano finalmente compreso che la sicurezza delle password è un aspetto piuttosto importante, che vale la pena tenere in considerazione.

Be’, ripensaci. Alcuni non imparano mai (e chiaramente non si preoccupano della sicurezza dei propri account). Allora diamo un’occhiata alle password che dovresti assolutamente evitare:

L’elenco delle password

  1. 123456 (invariata)
  2. password (invariata)
  3. 12345 (+2)
  4. 12345678 (-1)
  5. football (+2)
  6. qwerty (-2)
  7. 1234567890 (+5)
  8. 1234567 (+1)
  9. princess (+12)
  10. 1234 (-2)
  11. login (+9)
  12. welcome (-1)
  13. solo (+10)
  14. abc123 (-1)
  15. admin (nuova)
  16. 121212 (nuova)
  17. flower (nuova)
  18. passw0rd (+6)
  19. dragon (-3)
  20. sunshine (nuova)
  21. master (-4)
  22. hottie (nuova)
  23. loveme (nuova)
  24. zaq1zaq1 (nuova)
  25. password1 (nuova)

Come negli anni scorsi, SplashData ha pubblicato l’elenco delle 25 password peggiori dell’anno, compilato sulla base degli oltre 5 milioni di password violati durante il 2016. Se non sei nuovo a tali elenchi, avrai sicuramente notato che non ci sono stati molti cambiamenti: buona parte delle 25 password era già presente lo scorso anno.

Che fare allora?

Assicurati quanto meno di seguire i seguenti consigli di sicurezza:

  • Usa una password diversa per ogni account. Quando un sito web viene attaccato, una delle prime cose che i pirati informatici fanno è quella di controllare se la combinazione di nome utente, indirizzo email e password funziona anche sulle altre pagine (di alto profilo).
  • La password dovrebbe essere composta da almeno otto caratteri. Dovrebbe includere lettere maiuscole e minuscole, numeri e caratteri speciali.
  • Prova a creare password che non siano presenti nel dizionario. Oggi gli hacker si servono di programmi che tentano di accedere al tuo account utilizzando tutte le parole riportate nei dizionari.
  • Non usare stringhe di caratteri come 12345, abcde, qweertyui, ecc.
  • Usa password che non possano essere associate alla tua persona: il nome del tuo cane, la tua data di nascita o quella dei membri della famiglia e il tuo sport preferito sono una pessima idea.
  • Cambia regolarmente le password, soprattutto quelle dei tuoi account di posta elettronica o di banking/pagamenti online .
  • Non scrivere su un foglio le tue password e non condividerle mai e poi mai.

Se farti venire in mente una password valida, sicura e abbastanza complessa non è così semplice, prova uno dei tanti generatori di password in circolazione. E se ti stai chiedendo come ricordare la password, dai un’occhiata al nostro nuovissimo Password Manager !

Quali sono i tuoi suggerimenti in tema di password?

Questo articolo è disponibile anche in: IngleseTedescoFrancese

PR & Social Media Manager @ Avira |Gamer. Geek. Tech addict.