Casa intelligente: come riconoscerla?

Negli ultimi anni, la tecnologia per la casa intelligente è diventata sempre più accessibile. Si connette ai nostri smartphone, parla la nostra lingua e si trova in un numero sempre maggiore di dispositivi. È molto probabile che abbiate già acquistato un prodotto del genere senza pensarci.

Chi pensa al termine “casa intelligente” come a un frigorifero che fa la spesa da solo e a case completamente automatizzate si sbaglia. Una casa intelligente non è necessariamente sinonimo di gadget o robot nuovi e stravaganti. In generale si tratta semplicemente di sostituire dispositivi, apparecchiature e accessori con versioni connesse o automatizzate di dispositivi simili: lampadine intelligenti, termostati intelligenti, sistemi di sicurezza intelligenti, ecc.

Cos’è una casa intelligente?

La connessione di dispositivi diversi tramite una rete offre infatti alcuni vantaggi. Innanzitutto si parla di controllo e comodità. Tutto può essere controllato in tempo reale, tramite un’app per smartphone o un altoparlante a controllo vocale. In secondo luogo, i dispositivi connessi forniscono informazioni che migliorano la sicurezza e l’efficienza. Ad esempio, per sapere chi è entrato in casa e quando. O quanta energia consumano i vari dispositivi. Il terzo punto è l’automatizzazione. Se non volete controllare sempre manualmente i vostri dispositivi domestici, fate un ulteriore passo avanti e impostate regole e routine. A seconda che si entri o si esca dalla casa/appartamento o che vengano attivati dei sensori, è possibile programmare delle azioni corrispondenti. L’idea è che la vostra casa conosca voi e i vostri familiari/amici e funzioni automaticamente senza che dobbiate contribuire in alcun modo. Ecco i prodotti più popolari:

Il riscaldamento che usa la testa

I sistemi di regolazione intelligente del riscaldamento, ad esempio, promettono di “usare la testa” e di ridurre sensibilmente i costi di riscaldamento: a seconda della superficie abitabile, si parla di diverse centinaia di euro all’anno. Riconoscono ad esempio quando l’ultimo membro della famiglia esce di casa e abbassano automaticamente la temperatura. Ma non dovete temere di trovare le stanze fredde al vostro ritorno. Ad esempio, se tornate inaspettatamente dal lavoro in anticipo, potete controllare comodamente il riscaldamento mentre siete per strada utilizzando un’applicazione per smartphone. Inoltre è possibile anche impostare profili temporali. Questi servono, ad esempio, a trovare il bagno piacevolmente caldo al mattino senza dover lasciare il riscaldamento acceso per tutta la notte.

Più di una semplice luce

Particolarmente apprezzata è anche l’illuminazione intelligente. Questa tecnologia vi consente non solo di accendere, spegnere e regolare le lampade comodamente dal divano, ma anche di modificarne la tonalità di colore. Dopo tutto, i LED sono in grado di creare milioni di colori diversi. Così potrete sperimentare a casa vostra effetti luminosi completamente nuovi. Con il semplice tocco di un dito è possibile cambiare totalmente l’atmosfera di una stanza: dalla luce bianca tradizionale tipica di un ambiente di lavoro a una tonalità più calda e rilassante.

Serrature intelligenti

Il confronto con una serratura tradizionale porta raramente delle gioie: cercare, armeggiare, infilare, girare ed eventualmente chiudere di nuovo dall’interno. Le serrature intelligenti semplificano tutto questo, infatti possono essere facilmente sbloccate tramite app (o telecomando). Anche le spese e lo stress in caso di chiavi smarrite si riducono notevolmente. Infatti è possibile configurare facilmente nuove “chiavi” sotto forma di smartphone o transponder. Soprattutto per le famiglie con bambini piccoli, questo è fantastico. E i manici del controllo saranno soddisfatti dai protocolli di accesso, con i quali è possibile controllare, ad esempio, quando qualcuno è entrato in casa. Tali informazioni vengono infatti registrate nelle applicazioni con una precisione al minuto.

Possibilità infinite

La tecnologia avanza in aree sempre nuove, come ad esempio in dispositivi banali come i rilevatori di fumo: quando scatta l’allarme viene visualizzata una notifica corrispondente sullo smartphone. Questo è utile in particolare per le persone disabili, come gli anziani: ciò consente di avvisare rapidamente assistenti, vicini o parenti, che riescono così a vedere in tempo utile cosa sta succedendo. Sono inoltre possibili altre azioni, come alzare le tapparelle e accendere le luci per facilitare l’evacuazione dall’edificio.

Non importa quale sia il vostro approccio alla casa intelligente: ne vale sempre la pena. Inoltre, l’argomento sta decollando adesso e la gamma di soluzioni pratiche è in costante crescita. Ulteriori informazioni in arrivo nella seconda parte.

Questo articolo è disponibile anche in: IngleseTedescoFrancese