Blockchain, casi di uso concreto

Dalle origini della sua introduzione, la blockchain ha rapidamente superato le sue più rosee ambizioni. I numeri parlano da soli, dopo il boom nel 2017 di bitcoin e simili, che hanno posto all’attenzione generale gli sviluppi della tecnologia basata sulla catena di valore. Dopo aver interessato investimenti per 5 miliardi di dollari nel 2017, l’industria ha già superato la cifra nel 2018 e non denota segni di arresto. Ma come molti sanno, non è la raccolta di fondi che conta ma i casi di uso concreti. E la blockchain ne vanta oramai di importanti. Cerchiamo di approfondire di seguito i più importanti.

L’identità digitale

L’espansione di internet ha coinciso con un rapido aumento dei furti di identità e frodi informatiche. Solo nel 2017, 2,6 miliardi di documenti sono stati persi, rubati o esposti in tutto il mondo in base ai dati raccolti dal report Breach Level, con il furto di identità che rappresenta proprio il 69% di tutte le violazioni effettuate. Anche il miglioramento della sicurezza non è stato sufficiente per contrastare le minacce in evoluzione. Per fortuna, l’immutabilità della blockchain e gli strumenti di autenticazione sono ideali per prevenire tali rischi.

L’utilizzo della blockchain per la verifica dell’identità offre una nuova dimensione alla sicurezza, rimuovendo i colli di bottiglia delle verifiche e fornendo risultati più accurati. Ad esempio, la piattaforma di identità sicura (SIP) di Civic è progettata per l’autenticazione a più fattori senza la necessità di password o nomi utente e si basa invece su informazioni biometriche verificate dal registro blockchain.

Rafforzare l’IoT

L’Internet delle Cose rappresenta uno dei pilastri della trasformazione digitale. Gli ecosistemi connessi in grado di registrare, elaborare e condividere le interazioni sono strumentali nella costruzione di città più intelligenti e nel sostenere la prossima rivoluzione autonoma dei veicoli. La tecnologia di contabilità generalizzata può registrare le immense quantità di dati prodotti dai sistemi IoT in modo affidabile, per analizzare in modo trasparente i dati e produrre informazioni preziose. Grazie alle sue capacità di identificazione, verifica e trasferimento, la catena di valore è adatta ad ospitare dispositivi IoT che ottimizzino sia il settore pubblico che il privato. In particolar modo, nel pubblico, i dispositivi IoT possono essere utilizzati per migliorare la gestione dell’infrastruttura e aggiornare servizi municipali come le tasse. Per le aziende private, l’IoT basato su blockchain offre un migliore monitoraggio della logistica e del magazzino, oltre ad un incentivo delle prestazioni ed efficienza.

La supply chain smart

Il commercio globale è cresciuto in modo disomogeneo, come reazione alle mutevoli necessità di espansione organizzata. Questa dinamica ha reso complicate le catene di fornitura, con attività produttive non allineate e assenza di trasparenza tra i fornitori. Eppure, la priorità di tali ambiti dovrebbe essere fondamentale per accrescere la fedeltà verso il marchio o il prodotto. La blockchain può svolgere un compito essenziale verso la creazione di paradigmi più chiari, con un monitoraggio in tempo reale della supply chain, allettante per le aziende con più catene di approvvigionamento. Il grande rivenditore multinazionale Walmart ha collaborato con IBM per lavorare sulla blockchain di Hyperledger Fabric, ad esempio, e tracciare i prodotti alimentari dal fornitore allo scaffale. La corretta implementazione del libro mastro potrebbe anche rivelarsi preziosa per i giganti farmaceutici, che sono tenuti per legge a mantenere la catena di custodia su ogni pillola.

Previsioni più accurate

Gli strumenti di business intelligence e analisi basati su blockchain sono più che mai capaci di raschiare enormi quantità di dati e scoprire informazioni nascoste. Alcuni hanno già iniziato ad applicare il concetto per esigenze pratiche. Ad esempio, utilizzando l’elaborazione del linguaggio naturale, l’equivalente di digitare in una domanda o in una piattaforma AI basata su blockchain-query. Endor usa le funzionalità di analisi predittiva per fornire risposte in tempo reale; con un protocollo di previsione, individui e aziende possono attingere a set di dati pubblici disponibili o utilizzarli privatamente per i propri progetti. Gli utenti hanno così l’opportunità di accedere alle capacità predittive dell’ecosistema mentre i fornitori di dati, di soluzioni predittive e gli sviluppatori sono ricompensati per i loro contributi. L’ecosistema è progettato per fornire previsioni accurate, mettendo le conoscenze predittive nelle mani dei consumatori e delle piccole imprese.