Attacco di un virus? Tutelatevi con un CD/DVD o USB di ripristino

Trojan, drive-by-download, ransomware: anche se il vostro PC Windows è ben protetto con un buon programma antivirus, non sarete mai immuni agli attacchi al 100%. In caso di emergenza, avrete bisogno di un CD/DVD di ripristino per rimettere le cose a posto. Continuate a leggere per scoprire come crearne e utilizzarne uno.

Come creare un CD/DVD di ripristino antivirus

Scaricate Avira Rescue System (EXE) da questo sito web. Al termine del download, fate doppio clic sul file per eseguirlo: si avvierà così il programma di masterizzazione. Inserite un disco vuoto, quindi fate clic su Burn CD per creare il CD/DVD di ripristino. Una volta completato il processo, fate clic su OK. Successivamente, etichettate il disco e tenetelo in un luogo sicuro in modo che sia sempre a portata di mano.

Come usare il CD/DVD di ripristino antivirus

  1. Per avviare il computer da CD/DVD, potrebbe essere necessario modificare la sequenza di avvio (o di “boot”, in gergo tecnico) nelle impostazioni BIOS/UEFI del computer. A questo punto potreste chiedervi cosa sia il BIOS/UEFI, ma non fatevi prendere dal panico. Basta seguire questi semplici passaggi: poco dopo l’avvio, il PC visualizzerà informazioni sulla sua memoria, sulle sue unità e sul BIOS/UEFI. Sullo schermo apparirà un messaggio del tipo “Premi CANC per accedere al BIOS”. Per accedere al BIOS basta premere il tasto CANC (o F1 o F2 a seconda del messaggio visualizzato, che può essere qualcosa come “Premi XX per accedere al BIOS” o più spesso “Premi YY per accedere alle opzioni di avvio” oppure qualche variazione dell’uno o dell’altro messaggio) poco dopo l’avvio del PC: è meglio premere il tasto velocemente.

Appena si è caricato il menu del BIOS, usate i tasti freccia per navigare nel menu “Funzioni avanzate del BIOS” o nel menu “Boot” e cercate la voce “Sequenza di avvio” o qualcosa di simile. In questa sezione, impostate l’unità CD/DVD (o USB/dispositivo rimovibile) come “Primo dispositivo di avvio”. Salvate queste impostazioni premendo il tasto associato a Salva ed esci (in genere F10). Nota: se ora inserite un CD/DVD o una chiavetta USB all’avvio del computer, il PC proverà sempre ad avviarsi utilizzando prima quella periferica. Se rimuovete il CD/DVD o la chiavetta USB, Windows si avvierà come al solito.

  1. Vi comparirà quindi l’interfaccia utente di Avira. Se necessario, impostate la lingua su “Italiano”. Successivamente, fate clic su Avvia Avira Rescue System. Attendete un momento per l’avvio del sistema. Nella nuova finestra, accettate le condizioni di licenza e quindi fate clic su Start wizard. Ora scegliete una partizione che volete scansionare, in genere C:.
  1. Fate clic su Next e Avira inizierà la scansione del vostro disco fisso alla ricerca di virus e altri malware. L’operazione potrebbe richiedere un po’ di tempo. Prima di farlo, il programma aggiornerà le firme dei virus, se connesso a Internet. Al termine, Avira mostrerà i risultati della scansione dopo aver fatto clic su Next. La riga Detections mostra quanti elementi di malware è riuscito a vanificare. Fate clic su Restart e verificate se il sistema funziona di nuovo normalmente.
  1. Se è così, ripristinate Windows allo stato in cui si trovava prima dell’infezione da virus. Adesso avete due possibilità:
  1. Ripristinare Windows allo stato in cui si trovava prima dell’infezione da virus. Per fare ciò, in Windows 10 scrivete Ripristino nella casella di ricerca della barra degli strumenti e quindi premete il tasto Invio. Nella nuova finestra, fate clic su Apri ripristino del sistema.
    Nella procedura guidata, fate clic su Avanti fino a quando Windows non mostra un elenco di punti di ripristino. Selezionate un punto di ripristino, quindi fate clic su Avanti seguito da Fine. Apparirà quindi una finestra che vi informerà sullo stato di avanzamento del ripristino del sistema. Il PC verrà quindi riavviato e Windows visualizzerà la notifica che il sistema è stato ripristinato correttamente.
  2. Ripristinare un backup: se eseguite backup periodici del sistema potete invece ripristinare semplicemente l’ultimo backup creato prima dell’attacco.

Il vostro computer sarà ora completamente privo di virus e pronto all’uso.

Questo articolo è disponibile anche in: TedescoFranceseSpagnoloPortoghese, Brasile