Android: quando l’obiettivo non è il telefono, ma i soldi

I dispositivi Android sono sempre più popolari e, di conseguenza, sono diventati l’obiettivo preferito dei criminali informatici. I criminali stanno infatti concentrando i loro sforzi sulla violazione del sistema operativo sviluppato da Google. A ciò ha contribuito notevolmente anche la scarsa attenzione mostrata da molti utenti Android, che spesso effettuano download dal Google Play Store con eccessiva leggerezza. Molti dispositivi vengono infettati da malware che ottiene accesso alla radice dopo essere stato scaricato, con conseguente avvio di operazioni dannose.

Il malware più noto per le piattaforme mobili è attualmente il ransomware Locker. Solitamente viene diffuso come “messaggio” da enti preposti all’applicazione della legge, quali FBI, BKA, LKA, e utilizza diversi trucchi per ottenere il pagamento dalle proprie vittime. Questo software dannoso sta diventando sempre più accurato e offre anche presunti “esempi” di condotte illecite, che potrebbero essere usate contro l’utente, se il pagamento non venisse effettuato il prima possibile. I metodi di pagamento bitcoin utilizzati rendono praticamente impossibile tracciare o recuperare il denaro del riscatto.

Ma come si può eliminare questo malware dal proprio dispositivo Android?

Una delle soluzioni più efficaci per ridurre il danno potenziale del malware è quella di effettuare un backup settimanale dei file più importanti sul dispositivo Android. In questo modo, dopo aver effettuato il riavvio del dispositivo in modalità sicura, i dati più importanti sul telefono rimarranno intatti. Oltre a questo, è possibile ripristinare le impostazioni di fabbrica, se il dispositivo non funzionasse ancora a causa dell’intrusione del malware.

La maggior parte degli attacchi su Android ha uno scopo preciso: fare soldi alle spalle degli utenti. Per questa ragione solo un piccolo numero di malware è pensato per attaccare direttamente il telefono. La curva di crescita sta seguendo uno sviluppo simile a quello già visto per Windows: gli attacchi dei criminali informatici si concentrano su Android, parallelamente alla crescita della sua popolarità e alla maggior facilità con cui è possibile sviluppare app per questa piattaforma. Sebbene, almeno al momento, siano molto inferiori agli attacchi ai PC Windows, i numeri di questi attacchi stanno rapidamente aumentando.

Sicurezza affidabile

In Avira, abbiamo sviluppato un sistema di sicurezza gratuito per Android, disponibile nel Google Play Store. Laboratori di testing indipendenti hanno scoperto che Avira Free Antivirus per Android offre un rilevamento superiore delle minacce per dispositivi mobili rispetto alla maggior parte delle soluzioni a pagamento. Inoltre Avira previene le chiamate indesiderate a tariffa premium (uno dei metodi principali con i quali i criminali informatici guadagnano dal malware), blocca i trojan bancari e impedisce che i ransomware restringano l’accesso ai dati o che li crittografino. Free Antivirus per Android comprende inoltre funzioni che proteggono le email e la navigazione. Contiene il Ottimizzatore Android che velocizza il funzionamento del telefono, liberando memoria (RAM) extra, proteggendo la privacy ed estendendo la durata della batteria del dispositivo.

Questo articolo è disponibile anche in: IngleseFrancese