Anche ciò che è gratuito può avere un prezzo…

Questa domanda mi ha spinto a scrivere questo articolo in cui proverò a mettermi nei panni dell’utente medio… Che lo spettacolo abbia inizio!

Cercherò di calarmi nei panni di un utente non particolarmente esperto di computer e Internet. La situazione è la seguente: mi hanno regalato un notebook nuovo fiammante per il mio compleanno, per cui ora comincerò a utilizzarlo per navigare su Internet.

So benissimo, comunque, che per navigare sicuri nella rete occorre un antivirus. Ovviamente penso al migliore: Avira Free AntiVirus. Quale sarà il mio primo passo? Comincerò a utilizzare la versione di Internet Explorer preinstallata con il motore di ricerca predefinito, Bing, per aprire la pagina di destinazione corretta. Userò le parole “Avira kostenlos” (Avira gratuito), perché voglio provare prima la versione gratuita e poi decidere se acquistarla o meno. Posso farlo, giusto?

Accidenti! Quanti risultati! La ricerca ha prodotto un numero enorme di risultati.

browser2

Controllo le prime righe dei risultati della ricerca per trovare il risultato che sembra più adatto. “Anti-Virus kostenlos DE- Avira” (Antivirus Avira gratuito) sembra la scelta giusta, quindi ho raggiunto il mio scopo: ottenere gratuitamente un buon Antivirus. Ottimo!

Faccio clic sul link per aprire la pagina Web. Non mi sembra che ci siano pericoli, anche se in realtà non conosco l’aspetto del sito Avira originale.

antivirendownload

Il download comincia automaticamente, per cui la procedura è molto più semplice per gli utenti inesperti. Il sito Web mi ricorda che è necessario lanciare l’applicazione, per cui procedo. Una volta lanciata l’applicazione, mi accorgo che il programma di installazione è diverso dai soliti… Ma poco importa, è gratis!

“Avira Free AntiVirus” richiede solo pochi clic…

setup Myweb
Procedo con l’installazione…

AVG  DNSBlock
Non importa quanti clic occorrono per proseguire… Dopotutto è gratis!

Wajam

Ma perché questa finestra non cambia mai? E perché devo accettare così tanti accordi di licenza se il programma che voglio installare è solo uno? Come già sanno i lettori più esperti, tutti questi accordi di licenza non riguardano l’installazione di Avira Free AntiVirus. In realtà fanno parte di altre offerte incluse nel pacchetto di installazione.

Guardiamo le immagini precedenti e leggiamo solo le prime parole scritte in caratteri piccoli dopo “Avira Free AntiVirus”. Trovate? Sì: mystartsearch, DNSBlock, Wajam, AVG PC TuneUp: software che non riguardano affatto Avira. Nel Virus Lab sappiamo che si tratta di applicazioni indesiderate o potenzialmente indesiderate (PUA). Rifletto su quello che volevo: una soluzione antivirus, nulla di più. Purtroppo il mio entusiasmo per l’applicazione gratuita mi ha fatto installare software aggiuntivi che non mi servono.

Per ottenere un quadro ancora più chiaro, guarda il video successivo per scoprire cosa succede esattamente:

E ora?

Quando navighiamo su Internet, dobbiamo stare molto attenti ai collegamenti sui quali facciamo clic. Se vogliamo scaricare qualcosa, dobbiamo essere certi di scaricarla dal sito Web originale. Nel caso di Avira, il sito originale è:http://www.avira.com/it/avira-free-antivirus. Conclusione: anche ciò che è gratuito può avere un costo. Infatti dovrò perdere tempo prezioso per disinstallare tutte le applicazioni potenzialmente indesiderate. Anche se vi offriamo una protezione completa, siete VOI l’ultimo anello della catena in grado di proteggere il vostro computer.

Sappiate, comunque, che siamo qui a proteggervi! Una situazione come quella dell’esempio precedente viene già rilevata come “PUA/DownloadGuide.Gen” dalla nostra ultima soluzione Avira.

Siete sani e salvi!

Questo articolo è disponibile anche in: IngleseTedesco

Team Leader Virus Lab Disinfection Service