Cosa considerare quando si acquista un nuovo smartphone

È capitato a tutti: il vecchio cellulare ha fatto il suo mestiere e ora sarebbe tempo di acquistare un nuovo smartphone. Il mercato è pieno di ultimissimi dispositivi che fanno a gara per offrire sempre più funzioni e che dovrebbero essere migliori di tutti gli altri. Display più ampio, fotocamera superiore, il migliore sistema operativo… Ma come trovare il dispositivo giusto in questa gran confusione? Ecco alcuni suggerimenti per aiutarvi a godervi il più a lungo possibile il vostro nuovo smartphone.

Il sistema operativo

Già qui le opinioni si dividono. Apple iOS o Android? Entrambi i sistemi hanno i loro vantaggi e svantaggi, ma se si sta a sentire quello che dicono i fan dell’uno o dell’altro, c’è un solo vero sistema operativo e tutto il resto non vale niente. La verità, come sempre, sta nel mezzo.

Android ha il vantaggio di essere molto più aperto di iOS. Ciò significa che è possibile impostare liberamente le schermate iniziali con programmi di avvio. Inoltre esistono svariate possibilità per configurare tastiere, icone di app, notifiche ecc. in base alle proprie esigenze. Le app esterne, cioè quelle non presenti nell’app store, possono essere scaricate come programmi (chiamati Android Package Kit). Ciò può risultare utile se si desidera utilizzare applicazioni di altri paesi che non sono disponibili nel proprio app store nazionale. Tuttavia, questa opzione dovrebbe essere usata con cautela a causa di possibili app dannose.

Lo svantaggio di Android risiede chiaramente negli aggiornamenti. Questi sono infatti molto meno frequenti rispetto ad Apple. Quando viene annunciata una nuova versione di Android, trascorrono mesi prima che arrivi agli smartphone. Ciò è dovuto principalmente al fatto che sono i produttori stessi a verificare e adattare la versione originale di Android. Il processo è più veloce solo nel caso degli smartphone venduti direttamente da Google, come il Pixel.

I vantaggi di iOS si spiegano rapidamente: il sistema è chiuso, ha meno punti deboli ed è molto facile da usare. Questo consente ai principianti di cavarsela più facilmente con lo smartphone. Anche gli aggiornamenti sono regolari e vengono inviati direttamente dopo l’annuncio. Uno svantaggio di iOS è però rappresentato proprio da questa semplicità. Non vi è praticamente alcuna possibilità di personalizzare il dispositivo. In pratica si è un po’ in balia delle direttive di Apple. Inoltre, recentemente si è venuti a sapere che Apple sta deliberatamente rallentando il funzionamento dei dispositivi più vecchi. Presumibilmente solo allo scopo di salvaguardarne la stabilità. Tuttavia, gli esperti sostengono che sia solo un modo per convincere i clienti ad acquistare un nuovo smartphone.

Oltre ad Android e iOS, esistono anche altri sistemi operativi per smartphone, per esempio Blackberry OS, Windows Mobile o Ubuntu. Tuttavia, è chiaro che gli sviluppatori di nuove app non si concentrano più su questi sistemi operativi, ma lavorano quasi esclusivamente per Android e iOS.

Il display

Oltre alla scelta del sistema operativo, anche la questione del display è una delle più importanti quando si tratta di acquistare un nuovo smartphone. I produttori fanno a gara per quanto riguarda dimensioni, risoluzione e grafica. Vale quindi la pena di approfondire l’argomento.

Prima dell’acquisto si dovrebbe considerare per quale scopo si intende utilizzare lo smartphone. Se si guardano molti video o immagini, allora un ampio display ad alta risoluzione è sicuramente una scelta sensata. Tuttavia, questo comporta anche degli svantaggi, infatti l’ampiezza del display lo rende più suscettibile a crepe e graffi. Chi desidera un display di ottima qualità e ad alta risoluzione difficilmente potrà evitare i dispositivi di punta di Apple e Samsung e quindi dovrà mettere mano pesantemente al portafoglio. Per chi non si preoccupa molto della risoluzione, possono bastare anche dispositivi più economici come Honor, Asus o LG.

La memoria

Prima di tutto: in qualsiasi caso, indipendentemente dal sistema utilizzato, è consigliabile eseguire un backup di tutti i dati, le foto e i video tramite servizi cloud come iCloud, Google Drive, Dropbox ecc. Solo in questo modo si può essere sicuri di conservare tutti i dati in caso di perdita o furto.

Chi ha lo smartphone pieno di app e magari scatta anche molte foto noterà presto che lo spazio di archiviazione gratuito va esaurendosi. In genere la maggior parte degli smartphone offre almeno 32 GB di memoria interna. Questa è pienamente sufficiente per un uso normale. Chi invece desidera avere più memoria deve acquistare un modello più costoso o scegliere un modello Android con memoria espandibile. Con una scheda SD aggiuntiva è facile oltrepassare i 100 GB.

La fotocamera

Istantanee della festa di famiglia o scatti notturni dello skyline? Selfie perfetti o solo qualche rapida foto? Anche per la scelta della fotocamera vale la pena considerare le proprie esigenze.

https://blog.avira.com/it/migliori-cameraphone-del-2017/

In linea generale, anche i professionisti utilizzano le fotocamere di dispositivi di punta come iPhone 8, o Samsung Galaxy S8 per scattare rapidamente foto sensazionali quando si trovano in giro. Per l’utente normale, quindi, questi dispositivi sono più che sufficienti. Chi è un po’ meno esigente può vivere bene anche con uno smartphone di fascia media.

Funzioni aggiuntive

A seconda delle preferenze personali, ci sono anche altri aspetti da considerare. Chi ad esempio trascorre molto tempo in movimento all’aperto, e magari pratica anche sport estremi, dovrebbe prendere in considerazione uno smartphone outdoor. Anche se le specifiche tecniche non sono così impressionanti come quelle dei dispositivi più recenti, lo smartphone è robusto e molto resistente.

Chi viaggia molto o desidera separare la vita professionale da quella privata dovrebbe orientarsi verso un telefono cellulare con Dual Sim. Questa tecnologia consente di utilizzare due schede SIM nello stesso dispositivo. È possibile ricevere chiamate su due numeri e anche chiamare da due numeri diversi.

I pagamenti mobili stanno prendendo piede in modo lento, ma inarrestabile. Chi in futuro desidera pagare con il cellulare, dovrebbe assicurarsi che questo sia dotato di tecnologia NFC. Questo è il caso di alcuni modelli Android e, a partire da iOS 11, anche di alcuni iPhone.

Conclusione

Prima di acquistare uno smartphone sarebbe meglio stilare una breve lista delle proprie esigenze. Infatti potrebbe anche risultare vantaggioso passare da un produttore conosciuto a uno nuovo.

Questo articolo è disponibile anche in: IngleseTedescoFrancese